ISLANDERS, NAUFRAGATI I BUCANIERI

 

Larga vittoria (53-0) nel “derby” con I Buccaneers Comacchio nell´ultimo match casalingo di stagione regolare. Coach Annibale: “Il lavoro di queste settimane ci ha ripagato. Continuiamo carichi e concentrati”.

 

Quarti 1 2 3 4 Finale
ISLANDERS VE 19 21 0 13 53
Buccaneers Comacchio 0 0 0 0 0

 

Scoring Summary:

1qrt          09:05 ISL – Sportillo R. 29 yd pass from Romanato M. (Favaro S. kick failed)

05:46 ISL – Annibale D. 54 yd pass from Romanato M. (Favaro S. kick)

01:55 ISL – Longo G. 2 yd run (Favaro S. kick blockd)

2 qrt         08:09 ISL – Longo G. 6 yd run (Favaro S. kick)

04:48 ISL – Sportillo R. 35 yd pass from Romanato M. (Favaro S. kick)

02:30 ISL – Longo G. 18 yd run (Favaro S. kick)

4 qrt         11:36 ISL – Annibale D. 1 yd run (Favaro S. kick blockd)

03:26 ISL – Lazzari S. 20 yd interception return (Favaro S. kick)

 

 

Venezia, 26 marzo 2018 – Con una prestazione sopra le righe di attacco e difesa, gli ISLANDERS Venezia, affondano i Buccaneers Comacchio in una partita senza storia fin dal primo quarto. Troppo concentrati e preparati, i ragazzi di coach Annibale, perchè i Buccaneers potessero impensierire la truppa bluteal, capace di segnare oltre 50 punti per la seconda partita consecutiva, guadagnare 313 yard in attacco e concederne solo 54 in difesa che ha messo a segno 4 intercetti (uno riportato in TD) e 2 fumble ricoperti. Longo (3 TD), Sportillo (2), Annibale (2) e Lazzari fanno venire il mal di mare a Comacchio, portando gli ISLANDERS ad un record di 3-0 e consolidando il primato nella classifica della Division G. Per gli ISLANDERS, che vestivano la nuova maglia bianca da gara, era l´ultimo appuntamento di stagione regolare davanti al proprio pubblico, che ha saputo sostenere i ragazzi in ogni momento della partita dimostrando il legame sempre più forte tra la sqadra e la città. Ora i bluteal sono attesi da tre trasferte consecutive, la prima il 7 aprile per il ritorno proprio contro i Buccaneers Comacchio, trasferte che dovranno essere affrontate con la stessa volontà e concentrazione mostrata a Favaro, per conquistare un posto ai playoff.

IMG_0292La Cronaca. Il cointoss premia i Buccaneers – per l´occasione in divisa “totalblack” – che decidono di ricevere il pallone. Comacchio alterna corse e passaggi, ma viene costretta al punt da una difesa isolana ben disposta in campo. La palla cade sull 40 yrd degli ospiti e l´attacco di coach Nardo fà capire subito di essere in serata di grazia: Longo conquista subito un primo down dando a Romanato la possibilità di lanciare profondo per 25 yrd il pallone direttamente nelle mani di Sportillo in touchdown. Il calcio di Favaro è sbagliato e risultato 6 a 0 bluteal dopo neanche 2 minuti di gioco. I Buccaneers, cercano di spaventare la truppa lagunare con un lancio profondo ricevuto, ma nelle successive corse perdono terreno e, giocando il quarto tentativo alla mano, subiscono il primo intercetto di serata ad opera di Pavanello che ridà palla agli Islanders a metà campo. Drive fotocopia del primo: palla a Longo che conquista un primo down e lancio corto di Romanato per Annibale, che riceve il pallone e brucia sullo scatto i difensori comacchiesi e sigla il 13-0 bluteal (calcio di Favaro tra i pali). I Buccaneers di coach Brunetti non riescono a muovere palla e al quarto down subiscono un placcaggio con perdita di terreno, dando l´ovale sulle proprie 20 yrd. Questa volta però Romanato e compagni non ne approfittano e ridanno palla a Comaccho. Il successivo lancio viene intercettato da Luca Cester e riportato in endzone, ma un fallo della linea di difesa ne vanifica la segnatura. La palla però rimane ai veneziani che spingono e vanno a segno con Longo con una corta corsa centrale. Il calcio di Favaro viene stoppato e risultato che diventa 19 a 0 per i padroni di casa. Comacchio cerca di recuperare avanzando con i passaggi ma la difesa bluteal é insuperabile e concede poche yard. Solo un fallo  delle secondaria veneziana porta i comacchiesi per la prima volta nella metà campo di casa, ma la difesa si chiude e con Pirona, esegue un placcaggio con perdita di terreno ridando palla agli ISLANDERS.

Romanato ( che chiudera con un 5 su 9, 150 yrd e 3 TD pass) mette il pallone in aria per i suoi ricevitori ma si vede costretto a giocare un difficile 3 e 6 nella redzone ospite. Il lancio è ricevuto nella zona centrale dal tightend rookie Tommaso Lazzarini, che conquista un preziosissimo primo down sulle 6 yrd e permette a Longo di siglare il suo secondo sigillo di serta con una corsa esterna per il 26-0 (calcio di Favaro buono).

L´attacco dei Buccaneers cerca di recuperare le distanze riuscendo a guadagnare un primo down con una corsa di Bambini, ma vengono costretti di nuovo al punt che cade sulle proprie 38 yrd. La selezione di Romanato è ancora un pass: il lancio è un pò corto e viene schiaffeggiato da un difensore comacchiese che però non ne mantiene il possesso, cosa che invece è lesto a fare Sportillo che, ritrovandosi il pallone tra le mani, ringrazia e si invola per 33 yrd in touchdown. A metà del secondo quarto il risultato dice 33 a 0 per gli ISLANDERS (calcio tra i pali). Non è proprio serata per la squadra di Comacchio che non riesce a muovere palla in maniera importante e quando il Qb Loporcaro prova il lancio lungo, è di nuovo Luca Cester ad intercettare il pallone in tuffo sulle 35 yrd difensive. In side line veneziana inizia il turnover lasciando spazio a molti rookie. Dario Annibale entra in cabina di regia e, nel giro di due azioni, consegna palla a Longo che chiude le ultime 18 yrd prima di entrare in meta per il 40 a 0 (calcio buono) che automaticamente fà scattare la “Mercy Rules”, visto il divario di punteggio, chiudendo dopo poco il secondo quarto di gioco.

Ad inizio ripresa, un buon drive degli ISLANDERS viene che arrivano sulle 7 offensive, viene vanificato dall´errore in ricezionie di Igor Canato, linebacker schierato a sorpresa come ricevitore. Nel drive successivo i Buccaneers commettono un fumble prontamente ricoperto dal rookie veneziano Sabatini. L´attacco ISLANDERS muove palla con le corse di Longo (alla fine saranno 138 le yard conquistate dal runner veneziano), che sul finire del terzo quarto, arriva sulla 1 yrd di Comacchio. Annibale, ben protetto dai suoi bloccatori,  si incarica personalmente di portare la palla in touchdown per il 46 a 0 (calcio di Favaro bloccato). Comacchio ormai è alle corde e nel drive successivo commette ancora fumble con Bambini ricoprto dal veterano lagunare Daniele Pascali. Il Qb Annibale cerca la endzone con il lancio sul TE Lazzarini ma viene intercettato dal comacchiese Maini.  Mancano poco più di 4 minuti alla fine della gara e Loporcaro forza un lancio profondo nella speranza di trovare le mani di un suo ricevitore. IMG_0296Le mani che trova sono invece quelle del cornerback Simone Lazzari che, intercettato il pallone, evita un placcaggio e si invola sulla sideline per 20 yrd siglando il suo primo TD personale in maglia ISLANDERS e fissando il punteggio sul 53 a 0 nel tripudio generale di pubblico e compagni di squadra, facendo scendere il sipario sul match.

I commenti. Commenta la partita il capo allenatore islanders Daniele Annibale: Il coaching staff ha preparato la partita contro una squadra di cui sapevamo poco con molta cura e attenzione e qusto lavoro ci ha ripagato. È andato tutto secondo i piani, eravamo concentrati e preparati e siamo riuscita a dare spazio anche ai giovani che non hanno per nulla sfigurato, anzi, hanno permesso di mantenere alta l´intensitá in campo togliendosi qualche soddisfazione come Lazzarini e Lazzari. Ora ci aspetta il ritorno contro Comacchio e lo affronteremo con la stessa attenzione di questa sera”. “E’ stata una partita sentita e cercata dopi il rinvio di inizio stagione” – fa eco coach Diego Mondin – “Abbiamo lavorato molto ottenendo una vittoria meritata e dimostrando in tutti i reparti concentrazione e maturità. Siamo contenti, questa è la strada giusta”.

—————————–

Matteo Caroncini

Ufficio Stampa ISLANDERS Venezia

info@islandersvenezia.com

 

 

 

 

 

 

 

Attachment

kicco 15 IMG_0296 IMG_0292